Video Audizione: Istruzioni per l’uso

Video Audizione: Istruzioni per l’uso

Gli anni passano, la tecnologia evolve e le audizioni si fanno sempre più spesso via schermo!

Un bene? Un male? Mah, ci sono pro e contro. Certo é che bisogna sapere alcuni semplici trucchi per non giocarsi l’occasione della vita!

Eccone qui qualcuno:

  • Buio pesto e pomodori.

Sii certo di essere in luce, di essere a fuoco, e di indossare un abbigliamento in contrasto con lo sfondo. Dicono spesso che il video non debba essere ad alta qualità, ed é vero, non serve un footage da “So you think you can dance”, ma di certo un video di gusto inconsciamente attrae più di un video fatto in scarse condizioni. #buuu 🍅

  • Squat angle.

Tutti noi ballerini sogniamo di essere piatti come delle sottilette in grand plié, e alcuni di noi hanno pure la fortuna di esserlo! Per tutto il resto, c’é mastercard.

Alla sbarra evita l’angolatura completamente laterale, é il tuo miglior nemico. Ogni plié rischia di sembrare uno squat, la gamba nei tendus non risulta ruotata come vorresti, e il fondoschiena magari non é sempre perfettamente in asse. Tutti piccoli particolari che si possono correggere riprendendo ad un angolo di 60 gradi dal tuo fronte, anziché di 90. Imperfect is the new perfect!

  • Patchwork? No grazie.

Quel passo malefico non ti é venuto bene? E che importa! Non fare rattoppi sostituendolo con un altro pezzettino di video in cui ti é riuscito bene. È più probabile che la giuria rida davanti ad un rattoppo video, invece che ad una pirouette imperfetta. Pensa a come riparare l’errore mentre stai facendo l’esercizio, non a posteriori. Sul palco non c’è nessun taglia-incolla, e la bravura di un ballerino sta anche nel reagire con prontezza agli errori!

In gif: Kaine la trottola

  • Jackpot.

L’assolo deve proprio fare jackpot! Sempre punto a favore se creato in autonomia, magari con la revisione finale di qualcuno di fidato.

Il tuo assolo fa jackpot? La risposta é SI, se hai incluso:

Cambio di livelli_ Se intendi lavorare in piedi, almeno una sezione del pezzo deve includere floorwork, e viceversa.

Ampiezza nei movimenti_ Non tutto in grande, ma sei fai in grande, fallo per davvero! Accostando movimenti ristretti a movimenti al massimo della tua ampiezza renderai la qualità del movimento molto più interessante.

Variazione di dinamica_ Il contrasto di movimenti rapidi con movimenti più sinuosi é in grado di catturare l’attenzione dell’osservatore. Variando spesso la dinamica dei passi riuscirai a tenerlo sempre sull’attenti!

Uso dello spazio_ Sapersi muovere nello spazio é senz’altro un punto a favore. Sembrerà strano ma non tutti ne sono capaci, quindi mettilo nero su bianco!

Espressività_ Ragiona su come usare il focus in ogni passaggio del tuo pezzo, é il tuo momento per fare scintille! #breakthefourthwall

  • Noodles bowl

Improvvisazione… che brutta bestia. Non sempre richiesta nelle video audizioni, ma pur sempre utile se breve ed efficace. Caratterizza la tua personalità, il tuo estro, é un po’ il tuo biglietto da visita. In 5 secondi di improvvisazione si può capire già molto delle tue qualità, per cui farne 20 in modalità “noodles”, può certo dimostrare tu sia sciolto, ma può diventare estremameeeente noioso per chi ti guarda. Cerca di presentare varietà di dinamica, espressività, ed andare oltre i limiti che talvolta ti ostacolano quando ti esibisci in qualcosa che non senti tuo. Un’improvvisazione breve e variegata, tipo noodles con tante verdure, un po’ di ciccia e una bella varietà di spezie, può essere ciò di cui avevano proprio voglia! #gnamgnam

 

SaveSaveSaveSave

SaveSave

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: